La vittoria contro i tagli alla scuola arriva anche da Bologna

[da Citta’ del Capo – Radio Metropolitana]

16 apr. – “Una grande vittoria” così ha commentato Bruno Moretto, segretario del Comitato bolognese Scuola e Costituzione la sentenza del Tar del Lazio che ha annullato i tagli dei docenti nel biennio 2009-2010. Ora, come dice lo stesso Tar, il ministero deve rivedere i decreti che hanno prodotto a riduzione di insegnamente e di occupazione.

Gli studenti che hanno ricevuto un danno dai tagli agli insegnamento hanno diritto ad ore integrative. In particolare si tratta di studenti di materie tecniche professionali che si sono visti annullare le ore dedicate ai laboratori previste invece al momento dell’iscrizione.

Ora passa la palla alle Regioni: “Si impegneranno per bloccare i tagli di altri 20mila docenti e 14mila dipendente Ata, previsti per il prossimo anno o continueranno a non fare nulla?”, si chiede Moretto.

La vittoria al tribunale amministrativo ha tra i protagonisti “il mondo della scuola dell’Emilia-Romagna che ha contribuito con oltre 800 ricorrenti, la Provincia di Bologna e il Comune di Imola”.

  • Print
  • email
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn