I garanti si pronuncino sul referendum contro i finanziamenti alle scuole private

[da Radio Città del Capo]

21 giu. – Un punto per il Comitato art.33, la realtà formata da associazioni, sindacati e singoli che ha promosso il referendum consultivo sui finanziamenti comunali alle scuole dell’infanzia private.

Il giudice Antonio Costanzo con un’ordinanza di dieci pagine ha accolto il ricorso dei referendari contro la decisione del Comitato dei garanti di dichiarare “non procedibile” la domanda sull’ammissibilità del quesito da sottoporre ai cittadini. Il Comitato dei garanti aveva sostanzialmente deciso di non decidere perchè il consiglio comunale era ancora sciolto (il quesito è stato depositato durante gli ultimi mesi dell’amministrazione del Commissario ndr). Il giudice, richiamandosi allo Statuto del comune di Bologna, ha scritto che “lo scioglimento anticipato del consiglio comunale non interrompe la funzionalità del Comitato dei Garanti”. E in conclusione il giudice “ordina al comitato dei garanti del Comune di Bologna di provvedere entro sette giorni” a dire se il quesito proposto da art.33 è ammissibile o no.

Il Comune si era costituito in giudizio contro il Comitato art.33.

  • Print
  • email
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn

Category: News  |  Tags: ,