Convenzione con le scuole paritarie, il Consiglio Comunale approva

[da Radio Città del Capo]

25 lug. – E’ stato confermato, come previsto, il rinnovo della convenzione comunale con le scuole private d’infanzia. Il Consiglio Comunale ha votato a favore dei finanziamenti con 22 voti favorevoli, 3 contrari e 5 astenuti. La maggioranza si è espressa compatta, Sel compresa, divisa invece la minoranza: contrari i 3 grillini, il centrodestra si è spaccato, il Pdl si è astenuto, la Lega ha votato a favore. Fuori dal coro dei berlusconiani il consigliere Lorenzo Tomassini, in linea con il Carroccio. Ora, secondo quanto detto dall’assessore alla scuola Marilena Pillati, si aprirà un processo partecipato per rivedere le linee della convenzione, “fermo restando” ha ribadito Pillari “la necessità di proseguire la tradizione cittadini di integrazione dei sistemi scolastici per garantire a tutti i bambini una scuola di qualità”.

Il Consiglio Comunale è stato di nuovo spazio di protesta per del sindacato Usb sul mancato premio di produttività ai dipendenti comunali. Come lunedì scorso il sindacato di base ha esposto mutande appese ai fili e la seduta è stata sospesa per una mezzora, provocando l’irritazione del Sindaco che ha detto di non voler firmare il protocollo sulle relazioni sindacali con Usb. Rimane comunque confermato l’incontro con tutti sindacati.

Anche Cgil, Cisl e Uil hanno protestato nel cortile di Palazzo d’Accursio e all’assessore Matteo Lepore sono arrivati anche dei fischi.

  • Print
  • email
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn