“Scandalosa l’approvazione bipartisan odg ciellino a favore dei finanziamenti alle scuole private”


COMITATO ARTICOLO 33
09 SETTEMBRE 2011
COMUNICATO STAMPA

SCUOLA, BOLOGNA. CECCONI: “SCANDALOSA L’APPROVAZIONE BIPARTISAN
ODG CIELLINO A FAVORE DEI FINANZIAMENTI ALLE SCUOLE PRIVATE”.

Maurizio Cecconi, vicepresidente e portavoce del Comitato Articolo 33,
in merito all’approvazione da parte del Consiglio comunale dell’odg
presentato dal Pdl e sostenuto anche dalla Lega Nord e dal Pd,
con l’eccezione di Sel e del M5S.

“L’asse trasversale a favore dei finanziamenti alle scuole private consolidatosi ieri in Consiglio comunale svela, senza più maschere e ammiccamenti, la volontà della destra e del Partito Democratico di procedere alla sottrazione di risorse alla scuola pubblica”, così Maurizio Cecconi, vicepresidente e portavoce del Comitato Articolo 33, che continua: “Una decisione inqualificabile, inopportuna e incomprensibile, nel momento in cui alle scuole della Repubblica mancano soldi, docenti, aule, gessetti e carta igienica”.

“L’odg nega l’evidenza della mancanza di controlli sull’andamento della convenzione e finge di ignorare lo scandalo di finanziamenti a pioggia per oltre un milione di euro a favore di scuole con finalità commerciali e confessionali, che fanno pagare fino a 900 euro al mese di retta”.

“L’odg mistifica e trascende la Costituzione. Ricordiamo infatti che la “libertà d’educazione” è garantita dalla nostra Carta, purché senza oneri per lo Stato. Nel documento approvato, si sottolinea come positiva invece l’esperienza del Comune di Bologna che, ignorando l’articolo 33, da 15 anni finanzia le scuole private attingendo ai soldi dei contribuenti”.

“Con questo odg, Bologna accoglie anche ideologicamente il modello Lombardia, imposto dal ciellino Formigoni. Di fronte a queste decisioni, non rimane che proseguire la nostra battaglia per permettere ai cittadini bolognesi d’esprimersi sulla questione tramite referendum consultivo”.

  • Print
  • email
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn

Category: Comunicati stampa  |  Tags: