Una domanda per rilanciare la scuola pubblica

A seguito dell’invito a porre una domanda a Vendola candidato alle primarie del centrosinistra, il Nuovo Comitato Articolo 33, comitato civico indipendente e trasversale, ha deciso di accettare l’invito ma anche di estendere il proprio interrogativo a tutti coloro che si candideranno alla guida del Paese. Rivolgiamo quindi la domanda agli altri candidati alle primarie del centrosinistra, e inoltre anche agli altri candidati premier di tutte le coalizioni e i partiti, mano a mano che i nomi dei candidati saranno resi noti.
Pubblicheremo tutte le risposte che riceveremo.

Una domanda per rilanciare la scuola pubblica

Ai candidati alla guida del Paese
Ai cittadini
Agli organi di informazione

Il Nuovo Comitato Articolo 33, che è solidale con le mobilitazioni civili per la scuola pubblica, in questi mesi ha promosso dal basso, con un referendum consultivo cittadino a Bologna, la riflessione e la partecipazione sul tema vergognoso del disinvestimento nella pubblica istruzione a favore della scuola privata. Allo scopo di promuovere una diffusa consapevolezza di tutti noi cittadini sulle prospettive per il futuro, vogliamo domandare a tutti i candidati alla guida del Paese, nel corso di questi mesi, senza distinzioni di provenienza politica, quale è il loro pensiero sul tema, e come intendono tradurlo in atti politici. Pubblicheremo le risposte che riceveremo.

LA DOMANDA

Le scuole private paritarie sono finanziate a livello statale, regionale e comunale. Il Nuovo Comitato Articolo 33 promuove a Bologna un referendum per domandare ai cittadini se preferiscono, coi soldi del Comune, finanziare anche le scuole private paritarie oppure destinarli esclusivamente alla scuola pubblica. Ritiene positiva e da promuovere la partecipazione a questo voto referendario? Cosa ne pensa dei finanziamenti pubblici alla scuola privata paritaria a livello tanto locale quanto nazionale? Ci interessa conoscere il suo pensiero e come intende tradurlo in atti politici.

LE RISPOSTE

• 17 settembre – Vendola si esprime affermando: “Voglio dire al ministro Profumo che francamente l’idea che si possa continuare a far dimagrire il finanziamento della scuola pubblica avendo contemporaneamente l’indecenza di far aumentare il finanziamento alle private è proprio insopportabile. Insopportabile. E fate bene voi a Bologna a tenere aperta questa questione anche con un referendum, fate bene”.

A seguire, pubblicheremo tutte le risposte che riceveremo.

http://referendum.articolo33.org/info/

  • Print
  • email
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn