Si vota il 26 maggio: come e dove


Grazie alla partecipazione di tanti e alla firma di più di 13mila bolognesi, il referendum è stato indetto. La città ha infatti in programma un importante momento di partecipazione rivolto a tutti. Bologna si esprimerà con il voto referendario domenica 26 maggio dalle 8 alle 22. Non esiste consultazione migliore e più allargata, dunque più rappresentativa, del referendum. I cittadini, attraverso il referendum, indicheranno in modo chiaro quale priorità assegnano alla politica comunale.

Il quesito:
Quale, fra le seguenti proposte di utilizzo delle risorse finanziarie comunali, che vengono erogate secondo il vigente sistema delle convenzioni con le scuole di infanzia paritaria a gestione privata, ritieni più idonea per assicurare il diritto all’istruzione delle bambine e dei bambini che domandano di accedere alla scuola dell’infanzia?
a) utilizzarle per le scuole comunali e statali
b) utilizzarle per le scuole paritarie private”

Ci impegneremo per informare i bolognesi su come vengono attualmente utilizzate le risorse finanziarie comunali e convincerli a scegliere di cambiare votando a, scegliendo cioé l’opzione che chiede di usare i soldi di tutti per finanziare la scuola di tutti, la scuola comunale e statale, e non le scuole paritarie private.

Per info sul referendum clicca qui.

  • Print
  • email
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn